Visitare Parigi: 12 tappe imperdibili

Visitare Parigi: 12 tappe imperdibili

Visitare Parigi è sicuramente un’esperienze turistica emozionanti, soprattutto per un turista particolarmente romantico. Chi però non lo fosse, non tarderebbe molto a diventarlo, davanti al paesaggio che canta “la vie en rose”! L’ideale sarebbe restare almeno una settimana e visitare tutte quelle che possono essere considerate le tappe imperdibili della città:

1. Tour Eiffel

Simbolo di Parigi per eccellenza, la Torre Eiffel è il monumento più visitato al mondo, con sei milioni di visitatori ogni anno. Illuminata dopo il tramonto con uno sfavillante gioco di luci, una volta ogni 60 minuti, è l’edificio più alto della Ville Lumière: ben 324 metri di altezza. Un giubbotto potrebbe rivelarsi più che necessario – soprattutto di sera (anche d’estate!)- poiché il vento, man mano che si sale, diventa sempre più forte e freddo.

La Tour Eiffel è aperta tutti i giorni. Dal 15 giugno al 1° settembre l’orario è dalle 9 alle 00.45. Il resto dell’anno, dalle 9.30 alle 18.30 per le scale, e fino alle 23.45 con l’ascensore.
Il biglietto fino in cima costa 17 euro, 13 euro per gli under 24, 10 euro per i bambini. Prenotate in anticipo per saltare la coda!

2. Il Museo del Louvre e Pyramide

Il museo più visitato al mondo – chi non vorrebbe, almeno una volta nella vita, ammirare dal vivo la Venere di Milo, la Nike di Samotracia o la Gioconda? – ospita permanentemente 380.000 opere d’arte, il che lo rende una tappa da dividere in più giorni se lo si vuole visitare interamente.

Prendetevi del tempo per esplorare anche l’area più nuova, con la celebre Pyramide opera dell’architetto Ieoh Ming Pei.

A differenza di altri musei di Parigi, il Louvre è chiuso il martedì. L’orario è dalle 9 alle 18 tutti i giorni, fino alle 21.45 il mercoledì e il venerdì. Da ottobre a marzo la prima domenica del mese si entra gratis. Il biglietto costa 15 euro, ed è gratis se avete meno di 26 anni. 

3. L’Arc de Triomphe e Champs-Elysées

In piazza Charles de Gaulle, all’inizio degli Champs Élysées, è il punto di partenza (o finale) per la passeggiata lungo il celebre viale. Ispirato all’Arco di Tito di Roma, fu voluto da Napoleone per celebrare le sue numerose vittorie in battaglia. Salite la rampa di scale elicoidali, arrivate in cima e ammirate tutti gli Champs-Elysées, Place de la Concorde e i Giardini delle Tuileries. Non male, vero? Scesi, potete percorrere il Boulevard des Champs-Elysées occhieggiando le vetrine delle grandi firme di moda.

4. L’Opéra Garnier

Scalinate color porpora, stucchi dorati e candelieri di cristallo: l’Opera Garnier è sfarzo allo stato puro. Visitate lo spettacolare edificio con un tour organizzato, oppure regalatevi una serata speciale, un concerto o un balletto.

L’Opera Garnier de Paris è aperta tutti i giorni: consultate il programma per vedere gli spettacoli e le opere in cartellone.

5. Il Centre Pompidou

Nel cuore del Beaubourg, c’è un groviglio di tubi colorati e cristallo scintillante: è il Centre Pompidou che mostra la sua ossatura! Progettato da Renzo Piano e Richard Rogers, il Centre Pompidou è un museo d’arte moderna e contemporanea, centro ricerche e biblioteca pubblica.

Il Centre Pompidou è aperto ogni giorno dell’anno eccetto il martedì (giorno di chiusura settimanale) e il 1° maggio. Il Centre Pompidou è normalmente aperto anche il 25/12, 1° gennaio e 14 luglio (se non un martedì, possibili orari ridotti). Il biglietto intero costa 14 euro (11 il ridotto); gratis fino ai 25 anni.

6. la Reggia di Versailles

A ovest di Parigi, a circa 20 km di distanza, la grandiosa residenza voluta dal Re Sole per allontanarsi dall’aria insalubre della città, oggi patrimonio Unesco, continua a esercitare un fascino che vale la piccola trasferta. Le visite esclusive prevedono anche l’accesso agli appartamenti privati e alle scale segrete. Da non perdere assolutamente, la Galleria degli Specchi e i giochi d’acqua delle fontane.

7. La Tour de Montparnasse

L’osservatorio panoramico della Tour Montparnasse, il punto turistico con la vista più alta di tutta la città, è l’unico luogo da cui potrai vedere tutti i luoghi d’interesse e i monumenti più importanti di Parigi: Tour Eiffel, Louvre, strade, tetti… potrai osservare davvero tutta la città!

8. Cattedrale di Notre-Dame de Paris

Notre-Dame de Paris si trova al centro della città, sull’Île de la Cité. Ben 14 milioni di persone ne varcano ogni anno la soglia, per poter ammirare la cattedrale dall’interno. I visitatori più avventurosi salgono i 387 gradini che portano in cima alla torre sud, e sono ricompensati dallo spettacolare panorama sulla città e sulla Senna, oltre a poter guardare negli occhi le famose gargolle.

La Cattedrale di Notre-Dame de Paris è aperta tutti i giorni dalle 7.45 alle 18.45 (19.45 il sabato e la domenica. L’ingresso è gratuito.

9. La Sainte Chapelle

Volete rimanere a bocca aperta? Salite al secondo piano della goticissima Sainte Chapelle di Parigi: grazie alla luce delle sue vetrate istoriate vi sembrerà di fare un salto nel blu! La costruzione della Sainte Chapelle risale alla metà del Duecento. Si trova sull’Île de la Cité, a due passi da Notre Dame. Qui – nel palazzo che ospitava la cappella – risiedevano i Re di Francia, fino al XIV secolo.

La Sainte Chapelle è aperta tutti i giorni, il biglietto è gratis sotto i 26 anni, la tariffa intera è di 10 euro (8 il ridotto). Dal 1° aprile al 30 settembre l’orario va dalle 9 alle 19, fino alle 17 il resto dell’anno.

10. Il Musée d’Orsay

Il Museo d’Orsay, sito nella vecchia stazione d’Orsay, al centro di Parigi, ospita le opere dei maggiori impressionisti come Monet e Degas.

Il Museo D’Orsay è chiuso il lunedì. Dal martedì alla domenica l’orario è dalle 9.30 alle 18, fino alle 21.45 il giovedì. Il biglietto costa 12 euro, 9 euro dai 18 ai 25 anni e dopo le 16.30 (dopo le 18 il giovedì. L’ingresso è gratis la prima domenica del mese e per gli under 26.

11. Montmartre

Con i suoi vicoletti, gli antichi lampioni stradali e la vista mozzafiato, Montmartre è senza dubbio la zona più romantica di Parigi. Persino salire lungo la scalinata per raggiungere questo quartiere collinare è qualcosa di magico. Benvenuto nel luogo perfetto per una passeggiata, una cena o una notte accogliente in hotel.

Nel 1800 era il quartiere degli artisti squattrinati, la collina di Montmartre ha visto artisti importanti come Picasso, Renoir, Van Gogh e Modigliani.

12. La Basilica del Sacré Coeur

La Basilica del Sacro Cuore di Parigi si erge sulla collina di Montmartre, a un passo da Place du Tertre, per eccellenza la piazzetta di artisti, pittori e bohémien assortiti. La chiesta è bianchissima e super panoramica: da qui, quando il cielo è limpido, avrete l’impressione di avere la città ai vostri piedi, come in un libro aperto.

La Basilica del Sacro Cuore di Montmartre è aperta tutti i giorni dalle 6 alle 22.30. L’entrata è gratuita.

 

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *