Mete low cost d'Europa. Cracovia batte Vilnius e Riga

Mete low cost d'Europa. Cracovia batte Vilnius e Riga

Cracovia, Riga e Vilnius sono le più economiche. Secondo il “City Costs Barometer”, la classifica presentata ogni anno dall’agenzia britannica Office Travel Money, per viaggiare a buon mercato nel 2018 nel Vecchio Continente meglio volare a Est. In Europa orientale infatti è ancora possibile organizzare weekend memorabili, con un occhio al divertimento e l’altro al portafogli.

Incrociando valori come il prezzo di due notti in hotel 3 stelle, il costo di un caffè, un pasto completo per due persone, una soda, una birra e un calice di vino, il prezzo del trasporto per andare dall’aeroporto al centro città, una travel card di 48 ore e un giro turistico con visita a un museo, l’agenzia Office Travel Money ha stilato la top 20 delle città più economiche.

A partire da Cracovia, in Polonia, al primo posto della graduatoria, con un costo totale di soli 188 euro. Romantica con la sua atmosfera da fiaba, la cittadina merita una visita anche solo per un giro al Wawel Hill, arrampicarsi dalla cattedrale su per il castello, accompagnati dalle note folcloristiche dei suonatori d’armonica.In seconda posizione troviamo Vilnius in Lituania (con 189) e poi in terza Riga in Lettonia (con 198).

E pazienza se un caffè al banco qui costa 3 euro, quanto una birra, e se una cena costa più di due notti in hotel, spostarsi in treno dall’aeroporto al centro città incide sul portafogli con soli 2,30 euro e la travel card per un intero fine settimana appena 10.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.