Lo straordinario spettacolo dei laghi rosa

Lo straordinario spettacolo dei laghi rosa

Lo straordinario spettacolo dei laghi rosa

L’acqua, nell’immaginario comune, è un qualcosa di trasparente, inodore ed incolore; al massimo si può avere in mente la cartolina un lago di montagna particolarmente azzurro, o di qualche specchio d’acqua di origine termale o vulcanica, caratterizzato dalle tinte calde del giallo dello zolfo, o del rosso del ferro. Sicuramente nessuno però collegherebbe mai l’immagine di un lago al colore rosa: ebbene, nella gallery di questo articolo, siamo pronti a farvi cambiare idea!

Nel mondo sono infatti diversi i casi di laghi rosa (o rossastri), la cui colorazione è dovuta alla presenza combinata di particolari alghe come la Dunaliella salina (micro-alga alofila, cioè amante dell’elevata salinità), e del batterio Halobacterium cutirubrum.

L’alga sopravvive in ambienti dove la salinità dell’acqua è ben più elevata di quella del mare, e produce dei pigmenti organici rossastri (carotenoidi). Quando questi si accumulano nel lago, il batterio inizia a crescere sulla crosta salata creatasi sul fondale, conferendo maggiore intensità alla colorazione rosa. Quest’ultima dipende anche dall’irraggiamento solare: a seconda della stagione, e dipendentemente dall’ora del giorno, i raggi del sole impattano la superficie del lago in maniera più o meno potente, conferendo più o meno energia ad alghe e batteri, aumentandone o diminuendone la produttività.


Una concentrazione particolarmente elevata di laghi rosa si riscontra in Australia occidentale: il più affascinante di essi è probabilmente il Pink Lake, situato a poca distanza dalla città di Esperance, e a pochissimi metri dalla spiaggia. Il contrasto tra il blu dell’acqua dell’oceano e il rosa del lago è sicuramente uno spettacolo estremamente suggestivo.

Sempre in Australia, anche il Lago Hiller è degno di nota. Un altro bell’esempio di questo fenomeno è rappresentato dal Lago Retba, in Senegal, la cui colorazione però dipende dalla presenza di un batterio diverso da quello classico, le cui membrane contengono i pigmenti responsabili di queste colorazioni rosacee.

Anche in Spagna troviamo due laghi rosa, in corrispondenza delle due saline di Torrevieja e de La Mata, così come in Canada (British Columbia) e in Azerbaigian.

Nel nostro piccolo, anche in Italia abbiamo un fenomeno simile: si tratta delle saline di Cervia che, anche se piuttosto lontane dagli spettacolari paesaggi forniti dal Lago Hillier o dal Pink Lake, presentano zone pigmentate di rosa, ben visibili e sicuramente d’effetto.

Scegli la valigia più adatta al tuo viaggio!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *