Rakotz Bridge, il ponte del diavolo in Germania

Rakotz Bridge, il ponte del diavolo in Germania

Il suggestivo Rakotz Bridge del 19esimo secolo che con il suo riflesso forma un cerchio perfetto

Rakotz Bridge è immerso nel verde del parco di Kromlauer in Sassonia ed è stato appositamente costruito per creare un cerchio perfetto quando si riflette nell’acqua.

Commissionato nel 1860 dal cavaliere Friedrich Hermann Rotschke costruito con il basalto dalle cave svizzere.

Rotschke proprietario dell’intera zona ed è stato sempre lui a finanziare l’intero parco, dove ha fatto piantare migliaia di esemplari di azalee e rododendri che sbocciano ancora oggi, sempre nel mese di maggio.

Avendo dei gusti ben diversi dai suoi contemporanei, il cavaliere non volle un ponte usuale, bensì un passaggio senza passamano né barriere, decisamente diverso dalle tipologie architettoniche ottocentesche.

I tedeschi interpretarono l’eccentricità del ponte con significati mistico-simbolici. Nonn un semplice collegamento tra le due sponde, bensì una porta che delimitava il confine tra paradiso e inferno, acquisendo così il nome di Ponte del diavolo.

Le estremità del Rakotzbrücke sono formate da guglie di roccia sottili con colonne ottagonali in basalto che sostengono un arco talmente perfetto che sembra essere realizzato dal diavolo in persona.

Secondo le credenze popolari, infatti, nessuna mano umana avrebbe mai potuto costruirlo.

Rakotz Bridge

Potrete vedere il ponte all’interno del parco, ma per poterlo preservare è severamente vietato attraversarlo.

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No posts found.

Make sure this account has posts available on instagram.com.

Visita anche il nostro negozio

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *